Poesia »

[8 Apr 2012 | Non ci sono commenti | 387 visite] Elis Dacquord

Vi parlo d’Amore…Vi parlo di me.
Ti parlo d’amore… Ti parlo di me… e parlo di Te!
Un uomo, un tempo ragazzo, certo non più giovanissimo, ma neppure vecchio od anziano.

Poesia »

[8 Apr 2012 | Non ci sono commenti | 299 visite] Elis Dacquord

Sorrisi di bimbi
che sereni riempiono
di allegra armonia
il cuore di noi spettatori..
spettatori ormai disillusi..
distratti dai mille pensieri
e dai mille problemi..
solo a guardarli

Poesia »

[31 Mar 2012 | Non ci sono commenti | 258 visite] Elis Dacquord

Vidi ardere il cielo..
..il tuo desiderio
ed il mio crescere in te..
Sentì l’onda
del tuo amore salire
e sfumare il desiderio..
vidi giochi di ombre
sul tuo viso ed il mio
calare nel buio..
sentì
affievolirsi il tempo
dentro di me..
vidi calare la notte
e chiusi gli occhi
nel tuo abbraccio..
Sentì
il vento nei capelli,
carezza soffusa su noi..
chiusi gli occhi
pensando a te.. mi ritrovai
dove nessuno ritorna, o pochi..
Sentì sussurare il mio nome
ed era la tua voce..
ero nuovamente con Te!

Aforismi »

[31 Mar 2012 | Non ci sono commenti | 261 visite] Michelangelo Cammarata

20 nuovi aforismi
1) Il silenzio mi ha bruciato. Ora posso passeggiare sul fiume, sorseggiando la mia ombra
2) Eravamo così nudi che sembravamo ricchi
3) Le ombre sgattaiolavano lungo la strada,nascondendosi sotto gli sghignazzi della rugiada

Poesia »

[31 Mar 2012 | Non ci sono commenti | 299 visite] Elis Dacquord

Che dire di noi ?! Ombre nella notte…
fantasmi che cercano calore
ignari di non essere ancora qui…
persi nelle tenebre
dell’inconsapevolezza della realtà..
carezze rubate
che il vento deposita sul viso

Poesia »

[9 Apr 2011 | Non ci sono commenti | 800 visite] naida santacruz

Sotto la croce
una rosa calpestata
parla nel silenzio stellato
ad un Dio ignoto.
Sensazioni oltre il tramonto,
per amore di un cantastorie
che ha pianto la libertà
mille, mille volte.

Poesia »

[1 Apr 2011 | 1 commento | 951 visite] naida santacruz

 
Il sole si oscura all’improvviso,
le nuvole si mescolano alle mie lacrime
che urlano alla luna
il sogno più bello dentro di me.
Ascoltare te!
Ascolto la tua voce e la malinconia….se né andata già!
Tutto s’illumina!
Facile ora è l’addio,
delle mie lacrime
al suono della tua ombra,
che come un’aquila
nell’infinito del cielo,
mi dona un arcobaleno
riflesso nelle stelle.
Tu che guardi me!