Home » Poesia

Transiti

8 gennaio 2010 481 visite Non ci sono commenti

Le stazioni sono luoghi incompiuti.
Le passioni vi transitano
senza concludersi.
Luoghi di rotture, i convogli
dividono il pianto
separano dita intrecciate
Talora si portano un soldato
lasciando una panchina nuda.
Nulla si compie sotto le pensiline,
anche i baci si fermano al preambolo
l’amore, se ci sarà, avrà bisogno
di altri riguardi.
Incontri e separazioni
hanno quella porta da attraversare
ferraglie in sottofondo
calpestio stralunato,
rovine di tossici,
ma poi muovono veloci verso
il loro rifugio sereno o burrascoso.
Frattanto la cornacchia dell’altoparlante
gracida a vuoto
i bagagli hanno vita propria.

Fortuna Della Porta

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
The following two tabs change content below.
avatar

Ultimi post di Fortuna (vedi tutti)

Commento

Aggiungi il tuo commento sotto o segnalalo dal tuo sito. È inoltre possibile sottosrivere questi commenti via RSS.

Per cortesia rimani in argomento. È vietato lo spam.

È possibile utilizzare questo tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un weblog Gravatar abilitato. Per ottenerne uno devi registrarti presso Gravatar.

*